Psicopatologia dell'età evolutiva

La prima cosa da fare di fronte a un disagio di un bambino, la prima e la più importante, è imparare a ricercarne la sua logica interna e relazionale.

Sia che il disagio venga internalizzato sia che venga sparato all’esterno in modo impulsivo e dirompente, abbiamo di fronte solo un bimbo che ci chiede aiuto. Troppe volte si rischia di vedere solo ciò che è visibile, ovvero di rimanere su un piano comportamentale, etichettando il proprio figlio come lamentoso, viziato, incapace, cattivo, fifone... fino a perdere il gusto di passarci insieme momenti ci gioco o di scambio. Ricordiamoci che un sintomo è solo la punta di un iceberg e che il sommerso è l’unica cosa che ci deve interessare.

Allegati:
Scarica questo file (psicopatologia dell'eta evolutiva.pdf)scarica articolo completo[ ]379 kB

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Privacy Policy

  




Google

Dott.ssa Caterina Fucili
Psicologo e Psicoterapeuta
Iscriz. n°1021 Albo Psicologi Marche
mail: info@caterinafucili.it