Psicologia clinica

Mi occupo di disturbi d’ansia (disturbo di panico, agorafobia, fobie specifiche, ansia generalizzata, disturbo post traumatico da stress, disturbo ossessivo compulsivo), di disturbi dell'umore (depressione), disturbi del sonno, disturbi del comportamento alimentare (anoressia, bulimia, sindrome da alimentazione incontrollata), disturbi psicosomatici, disturbi sessuali, disturbi correlati all'utilizzo di sostanze e dipendenza, disturbi dell'adattamento e di personalità.

Non è sempre necessario che uno stato di malessere si trasformi in sintomo, per questo lavoro anche con persone che chiedono aiuto per gestire stati emozionali complessi, risolvere situazioni esistenziali o relazionali problematiche, nuovi compiti evolutivi o per promuovere le proprie risorse e potenzialità. 

Accade spesso di lavorare su stati di malessere di cui sono portatori bambini ed adolescenti. Le situazioni che arrivano all’attenzione clinica sono molteplici e richiedono un attento esame e una collaborazione con i genitori ed eventualmente gli enti educativi.

Bambini e adolescenti non sono immuni da momenti di sofferenza, talvolta espressi in modo interiorizzato, con ansia, ritiro e depressione, altre in modo esteriorizzato, con comportamenti dirompenti, disobbedienza, iperattività. Lo sviluppo fisico, psichico e relazionale si accompagna a periodi passeggeri, ma intensi e spesso improvvisi, di chiusura in sé, sconforto, agitazione, bizzarrie o stranezze comportamentali. L’intervento sul bambino spesso è sempre in collaborazione con i genitori.

Offro prestazioni anche a coppie, famiglie e gruppi. Una coppia può incontrare difficoltà in tutto l’arco del suo ciclo vitale, nella fase di formazione del legame, di rottura, in quella di mantenimento. Non c’è da stupirsi se la sofferenza che nasce dalla relazione con la persona che si sceglie come compagna mina profondamente il nostro stato di salute: quasi sempre il malessere che avvertiamo è prodotto da sbilanciamenti affettivi connessi alle relazioni.

In alcuni percorsi, individuali o di coppia, il coinvolgimento diretto e completo della famiglia attuale o della famiglia d’origine può migliorare la qualità del processo psicoterapeutico e sbloccare situazioni ferme.

Anche l’intervento in gruppo ha potenti capacità curative: il gruppo, addestrato a regole di convivenza specifiche, fornisce appartenenza e sostegno, facilita il riconoscimento del proprio ruolo e del ruolo degli altri nelle relazioni per una messa in campo esperienziale diretta che nelle terapie individuali è limitata. Il gruppo diventa una unità complessa che non coincide con la somma dei suoi membri. Lo spazio terapeutico diventa una palestra e una sede sperimentale di messa in atto di nuove azioni in cui ogni individuo è oggetto e soggetto di cambiamento.

Il lavoro in questa area comprende la valutazione, il sostegno psicologico, le consulenze e i trattamenti psicoterapici rivolti all’individuo, a bambini ed adolescenti, alla coppia, alla famiglia, a genitori, a gruppi. L’intervento psicologico, infatti, a seconda delle richieste e delle necessità terapeutiche può avere formati differenti.

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Privacy Policy

  




Google

Dott.ssa Caterina Fucili
Psicologo e Psicoterapeuta
Iscriz. n°1021 Albo Psicologi Marche
mail: info@caterinafucili.it